Perché?

Perché questo blog?
Per chi ama ancora la galassia Gutenberg?
Per chi ha paura dell'invasività della tecnica disumanizzante?
Per chi ritiene indispensabile ancora la cultura umanistica?

Affinché la tecnica sia davvero mezzo e non fine

giovedì 30 maggio 2013

Roma: conferenza stampa di presentazione del festival musicale marchigiano "Armonie della sera"

armonie della sera
nona edizione
info: 392 4779651 La Gr ande Musica nei luoghi più suggestivi delle Marche
festival di musica da camera
a s s o c i a z i o n e marmchuesica Accademia Organistica Elpidiense
La S.V. è invitata alla conferenza stampa di presentazione della nona edizione
del festival di musica da camera ARMONIE DELLA SERA e
della XXXIX edizione dell’Accademia organistica Elpidiense
a Roma presso i Musei Capitolini, Sala Pietro da Cortona, in Piazza del Campidoglio
venerdì 31 maggio p.v. alle ore 11.00
Interverranno:
Emilia Zarrilli - Prefetto di Fermo
Francesco Verducci - Senatore della Repubblica Italiana
Letizia Bellabarba - Consigliere Regionale
Fabrizio Cesetti - Presidente Provincia di Fermo
Nella Brambatti - Sindaco di Fermo / Presidente Conservatorio “G. B. Pergolesi” di Fermo
Stefano Papetti - Storico d’Arte / Comitato d’Onore del Festival Armonie della sera
Giovanni Martinelli - Presidente Accademia Organistica Elpidiense
Marco Sollini - Presidente e Direttore Artistico Ass. Marche Musica / Festival Armonie della sera

lunedì 27 maggio 2013

NAPOLI: Cucina e culture


 Giovedì 30 maggio 2013 ore 17,00
 Palazzo Gravina - Aula Magna Mario Gioffredo
Dipartimento di Architettura
Via Monteoliveto, 3 - Napoli

"Coquinaria: Dimmi che mangi e ti dirò in chi credi "


E' comune a tutte le religioni considerare il cibo un dono di Dio e da ciò consegue che l'atto del mangiare non è un gesto qualsiasi, ma la consapevolezza che gli alimenti oltre ad essere indispensabili alla vita biologica lo sono anche per quella spirituale.
Il rapporto che instauriamo con il cibo è senza dubbio un fatto culturale: noi non mangiamo tutto ciò che è commestibile perchè deve anche essere buono da pensare, oltre che da consumare.
In tutti i culti emerge con grande evidenza l’importanza della commensalità e dei rituali connessi con il mangiare e bere che si configurano come una delle più importanti forme di socializzazione. Le attività connesse a questo concetto, il banchetto, i riti dell’ospitalità, le feste civili e religiose, hanno sempre avuto una forte valenza sociale e di coesione identitaria.
Le grandi religioni, Induismo, Buddhismo, Jainismo, in oriente, Cristianesimo, Giudaismo e Islam, in occidente, prestano molta attenzione agli alimenti; non mancano di ricorrere a metafore alimentari, quando parlano, ad esempio, di nutrimento dell’anima, e contemplano tra i loro precetti quelli alimentari con la funzione di far comprendere all'uomo che esiste una volontà divina superiore che pone dei limiti di là dei quali l'individuo non si deve spingere, come prova d’obbedienza e stimolo all'autocontrollo.
Siamo abituati a convivere e a nutrirci con le nostre regole alimentari religiose spesso sottovalutando anche un potenziale elemento di contrasto tra le diverse visioni presenti nelle società multiculturali.
Oggi siamo, dunque, obbligati a confrontarci con i vari comportamenti per evitare conflitti o forme di discriminazione e diventa indispensabile comprendere usi e significati.
Proviamo a saperne di più attraverso questo incontro organizzato nell’Aula Magna del Dipartimento di Architettura dell’Università Federico II, dalla Presidenza del Consiglio Provinciale di Napoli e dall’A.I.G.E.
Saluti di Emma Buondonno, Docente Dipartimento Architettura Università Federico II Napoli e Luigi Rispoli, Presidente del Consiglio Provinciale di Napoli.
          Interverranno: Franco Lista, Fabrizio Mangoni, Germana Militerni, Abdallah Massimo Cozzolino, Responsabile Federazione Islamica della Campania, Fabrizio Gallichi, Membro Comunità Ebraica Italiana, Monsignor Gennaro Matino.Modera Fiorella Franchini.
Intermezzi musicali e poetici di Titti Cellurale, Vincenzo De Simone, Enzo Esposito, Paola Gargiulo, Ana Medrano, Mariagrazia Renato.
Organizzazione e coordinamento di Laura Bufano e Umberto Franzese.

 Ufficio Stampa Fiorella Franchini: 3385256872


domenica 26 maggio 2013

NAPOLI: "LA CASA DEI SOGNI" DI FRANCESCO CANESSA AL PAN







“AMICI DEL PAN”
Presentazione alla cittadinanza

Giovedì 30 maggio 2013  ore 18:00
Pan-Palazzo delle Arti di Napoli, Palazzo Roccella- Sala De Stefano
Via dei Mille n.60 Napoli

Introduzione di Imma Pempinello

Rileggiamo insieme
“LA CASA DEI SOGNI “
di Francesco Canessa, ed. La Conchiglia, 2006
DIARIO DEGLI ANNI DI GUERRA VISSUTI IN UN APPARTAMENTO E NEL RICOVERO  ANTIAEREO DI PALAZZO ROCCELLA, OGGI PALAZZO DELLE ARTI DI NAPOLI.
Sarà presente l’Autore

Letture di Annie Pempinello

Con l’affettuosa partecipazione di Riccardo, Brunello e Susanna Canessa
con Monica Doglione

Lettura delle cronache del Palazzo a cura di Francesca Sifola

sabato 25 maggio 2013

MILANO: Mostra Corvo Rosso sulla lettura



Se leggere non è il tuo forte,
fanne il tuo debole


La mostra di Corvorosso sulla lettura in mostra allo Spazio Ohibò di Milano


Leggi la presentazione della mostra su Corvorosso.it
Devi convincerti? Sfoglia il trailer!


Tutte le vignette sul Belpaese e sullelarghe intese su corvorosso.it!


Non perderti gli ultimi articoli del magazine:

La Pulce - 23 mag 2013 - Siamo tutti diversi anche nella diversità
La Pulce - 14 mag 2013 - Lettere d'amore
Matt.one  - 17 mag 2013 - Larghe Intese
Lingua Madre - 13 mag 2013 - Mio figlio fa le disequazioni di secondo grado

Basta violenza sulle donne!

La mostra di Corvorosso contro la violenza sulle donne prossimamente alla Stazione Leopolda di Pisa!
Segui tutte le prossime tappe su corvorosso.it!



PARTECIPA ALLA PETIZIONE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE:
Firma anche tu!
Share
Tweet
Forward to Friend
Copyright © 2013 OSA Books & Media, All rights reserved.

Vuoi contattarci?

unsubscribe from this list    update subscription preferences

venerdì 24 maggio 2013

"Fantasmi di Napoli" di Giuseppe Antonello Leone


Fantasmi di Napoli

Giuseppe Antonello Leone


a cura di Patrizia Di Maggio, Marco De Gemmis

Napoli, Palazzo Reale – Appartamento Storico

28 maggio – 30 giugno 2013


La mostra presenta 33 disegni di Giuseppe Antonello Leone eseguiti sulle tavole di “TuttoCittà”, create nel 2006 e mai esposte.

I disegni, «come sempre pensati-e-fatti in un breve volger di tempo, […] si possono ritenere tra le più felici invenzioni dell’artista: disegni veloci e graffianti nati da uno spunto quanto mai attuale – l’immagine della città -, che si è scelto di presentare a Palazzo Reale, che di Napoli è simbolo e icona, organizzati in una mostra piccola ma estremamente significativa».

Sullo “scheletro” degli assi viari l’artista ha intravisto quei “fantasmi”della città nati dai racconti della mamma e della nonna, fiabe d’autore e storie d’invenzione in cui si mescolano il vero e il falso, sul filo dell’immaginazione e dell’interpretazione poetica della realtà, operando sulle tavole dello stradario di Napoli quel processo di «risignificazione» che muta le cose di sempre con interventi anche minimi, come «un colpo di scalpello o un tratto di matita, un tocco di colore oppure una sforbiciata».

L’iniziativa è nata d’intesa con l’Associazione Culturale Bellivergari, che cura la conservazione e la valorizzazione delle opere del Maestro, e si avvale del sostegno del Banco di Napoli – Fondazione, e del patrocinio del Comune di Napoli.

Il catalogo, edito dalla Casa Editrice arte’m, con testi critici di Gabriele Frasca e dei curatori della mostra, illustra le 33 grafiche con i relativi riferimenti alle tavole di “TuttoCittà”, descritte sulla scorta di precedenti pensieri di Giuseppe Antonello Leone, talvolta fissati sulla carta come appunti.




Visita: tutti giorni ore 10 – 19, apertura museo;
mercoledì chiuso
Biglietto: ingresso museo

Info: Ufficio Comunicazione e Stampa, tf. 081/ 5808328

MILANO: conversazioni su "Olimpia" di Luigia Sorrentino




LUIGIA SORRENTINO
"Olimpia"
Interlinea Edizioni
prefazione di Milo De Angelis
postfazione di
Giovedì 6 giugno 2013 ore 18:00


alla Casa della Cultura di Milano


Conversazioni su Olimpia 
di 

Luigia Sorrentino


Intervengono

Chiara De Luca

Tommaso Di Dio

Fabrizio Fantoni

lunedì 20 maggio 2013

Napoli e S. Giuseppe Vesuviano: due incontri con la poesia di Luigi Fontanella



Luigi Fontanella, docente di Letteratura italiana e Direttore del Dipartimento di italianistica della State University di New York, nonché direttore della rivista internazionale di poesia italiana “Gradiva”,
presenterà in Campania, in due manifestazioni, il suo ultimo libro di poesia, 
“Disunita ombra” (Archinto-Rcs, 2013).
 Ecco gli appuntamenti:
* Martedì 21 maggio 2013 ore 19,00 VII EDIZIONE Una piazza per la poesia Libreria Treves piazza del Plebiscito 11/12, Napoli Intervento critico di Carlangelo Mauro Introduce Bruno Galluccio
 * Mercoledì 22 maggio ore 18,00 Sala Consiliare Comune di San Giuseppe Vesuviano Intervento critico di Raffaele Urraro Interverrà il sindaco Vincenzo Catapano

domenica 19 maggio 2013

MILANO: Incontro con Gilberto Finzi alla Libreria Hellisbook


Libreria Hellisbook

via Piero della Francesca 22
Milano

tel. 02 84574738
  
Conversazioni di poesia
5 incontri nei giovedì di maggio




giovedì 23 maggio 2013 ore 18,30
incontro con
Gilberto Finzi




Conduce

Roberto Carusi



Gilberto Finzi è nato a Mantova e vive a Milano. Laureato in lettere moderne, è stato
consulente editoriale e critico letterario, collaborando a diversi quotidiani, come Corriere della Sera e Avvenire, e a numerose riviste. Ha curato per Mondadori l’opera omnia di Salvatore Quasimodo, due antologie di “novelle” dell’800 e del ’900 per Garzanti, svariate riedizioni di classici contemporanei, l’antologia Lirici della Scapigliatura(Mondadori 1965) e curato l’opera poetica di Giovanni Camerana (Einaudi 1969). Del 1980 è l’antologia Racconti neri della Scapigliatura (Mondadori).
Ha pubblicato cinque libri di critica letteraria, due romanzi e una “favola politica” ispirata alla Repubblica di Platone,Il tarlo della libertà (2004). Il suo lavoro di critico letterario è raccolto in Poesia in Italia – Montale, novissimi e postnovissimi (Mursia 1979) e in Crepuscolo della scrittura (Mursia 1991). Articoli di impegno civile sono raccolti inCostume e pattume (Armando 1990). Ha tradotto dal francese poesie di Aragon.
Per la narrativa ha scritto O barare o volare (Garzanti 1977), L’ultimo valzer di Chopin (La vita felice 1995).
E’ condirettore (con Gio Ferri e Giuliano Gramigna) della rivista Testuale.
Tra le raccolte di poesia più recenti: Morire di pace – autobiografia (Shakespeare 1977), L’oscura verdità del nero(Garzanti 1987), Dèmone se vuoi (Book 1994), Soldatino d’aria (Marsilio 2000), il volume antologico La ventura poetica 1953-2002 ( F. Motta 2002 e La Vita Felice 2009). Nel 2006 Poetile (Aragno).
È stato tradotto in francese, in inglese, in croato.
L’opera poetica più recente, di cui si parlerà ampiamente nell’incontro è Diario del giorno prima (Nomos edizioni 2012).

sabato 18 maggio 2013

TORINO: le edizioni Joker al Salone del Libro



le Edizioni Joker come ogni anno sono presenti al Salone del Libro di Torino, quest'anno presso lo stand di Editori del Piemonte (padiglione 3, stand R118-S117).

DOMENICA 19 MAGGIO - ore 17
POETI ITALIANI CONTEMPORANEI
Sandro Montalto e Gennaro Fusco presentano:
ROBERTO AGOSTINI (Plaquette, collana L’Arcobaleno)
UGO GAIATO (Canto del biancospino, collana L’Arcobaleno)
ANDREA LAIOLO (L’aranceto nel marmo, collana I Girasoli)
con letture degli autori e di Donatella Lèssio

Alcuni libri delle Edizioni Joker saranno esposti anche nello stand di Books from Lithuania / Lithuania International Cultural Programme Center (pad. 3, stand P17), l'ente culturale con cui le Edizioni Joker collaborano da alcuni anni, proponendo ai lettori italiani alcuni tra i più affermati poeti e narratori lituani
).

NAPOLI: "Disunita ombra" di Luigi Fontanella alla libreria Treves

Una piazza per la poesia




VII EDIZIONE

Libreria Treves
piazza del Plebiscito 11/12, Napoli

Martedì 21 maggio 2013
ore 19,00
Presentazione del volume di poesia di

Luigi Fontanella

"Disunita ombra" (editore Archinto)

Intervento critico di Carlangelo Mauro

            Introduce Bruno Galluccio

lunedì 13 maggio 2013

LONDON: PSYCHOANALYTIC POETRY FESTIVAL

Freud Museum London,
 20 Maresfield Gardens, London NW3 5SX
 +44 (0)20 7435 2002

La casa di Freud nell'esilio a Londra

PSYCHOANALYTIC POETRY FESTIVAL

Loss and Recovery: Conversations between Poets and Psychotherapists

Saturday 22 June 2013, 9.30am - 4.30pm

Three of our most distinguished contemporary poets in readings and conversation with psychoanalysts and psychotherapists, exploring themes of trauma, loss and recovery in their work.
  
Bernard O’Donoghue (poet)
and David Morgan (psychoanalyst)

Sam Willetts (poet)
and Gerry Byrne (psychotherapist)

Jane Draycott (poet)
and Caroline Garland (psychoanalyst)

For futher information please click here.

22 giugno 2013
9:30-04:30

Psicoanalitica Poesia Festival

Perdita e recupero: conversazioni tra poeti e Psicoterapeuti

Tre dei nostri poeti contemporanei più illustri conversazioni con psicoanalisti e psicoterapeuti, esplorando temi di trauma, la perdita e di recupero nel loro lavoro.
Bernard O'DonoghueDavid Morgan
Sam WillettsGerry Byrne
Jane DraycottCaroline Garland

RELATORI
Bernardo O 'Donoghue è nata a Cullen, Co. Cork nel 1945. È membro di Wadham College di Oxford, dove insegna inglese medievale. Pubblicazioni includono sei raccolte di poesie, Diritti Bracconaggio (1987), la debolezza (1991), vincitore della polvere nera del Whitbread Award 1995 per la Poesia), qui né là (1999), sopravvivendo (2003) andFarmers Croce (2011), selezionato per il TS Eliot Prize. I suoi Selected Poems è stato pubblicato nel 2008 ed una traduzione in versi di Sir Gawain e il Cavaliere Verde nel 2006.
David Morgan è uno psicoanalista e membro della Società Psicoanalitica Britannica, Psychoanalytic Association britannica e la Federazione britannica di Psicoterapia. Lui è un analista didatta e supervisore presso il BPA, già consulente psicoterapeuta presso la Portman Clinic per 20 anni e ora lavora in uno studio privato. Lavora anche come consulente con i lavoratori NHS che forniscono supporto per i pazienti che richiedono un trattamento in regime di ricovero. Anche consulente psicoterapeuta per WBUK un'organizzazione politica che fornisce il supporto per informatori. Gli piace anche la musica e la scrittura.
Sam Willetts è un poeta la cui prima collezione Nuova luce per il castello maledetto (2010) è stato finalista per il Premio TS Eliot e la Costa, Aldeburgh, Avanti e London Festival premi. Lui è un ex vincitore del Premio Bridport Poesia. Il suo lavoro è apparso in The Spectator, Poesia Londra, Poetry Review, Poesia [US], LRB, TLS, Granta, Identity Parade [Bloodaxe], Private Eye, e altrove. Sam lesse inglese al Wadham College di Oxford, e lavorava saltuariamente come insegnante, giornalista e scrittore di viaggi, tra le altre occupazioni. Nella sua fine degli anni '30, dopo aver dilettato in farmaci da sua adolescenza, ha acquisito una dipendenza vera e all'eroina. Nuova luce per il castello maledetto contiene poesie su quella esperienza e le sue conseguenze. Tuttavia questi formano un solo filamento di una collezione che guarda anche al bambino, la guerra (sua madre era un sopravvissuto all'Olocausto), l'amore romantico, un lutto, il mondo naturale, le diverse forme di spostamento, e la possibilità di recupero spirituale personale. Sam Willetts resta impegnata per il recupero dalla dipendenza.
Gerry Byrne è un infermiere consulente e del bambino e dell'adolescente psicoterapeuta, lavora nel servizio sanitario nazionale e privatamente a Oxford. Lui è di piombo clinico per la valutazione della famiglia e servizio di salvaguardia (Oxon, Wilts e Banes) e il Bambino Parent Servizio Perinatale (Oxon). Con due colleghi corre i bambini annuali in Troubled conferenza Mondi che promuove i contributi pensiero psicoanalitico e le arti possono fare per lavorare con i bambini in difficoltà e con Janet Bolam, regista teatrale e scrittore, corre tra le righe - scrittori e psicoterapeuti in conversazione. www.bolamandbyrne.co.uk
Jane Draycott è nato nel 1954 a Londra. Lei è un poeta le cui pubblicazioni includono No Theatre (1996), Cristina l'Ammirabile (1998), del principe Rupert Goccia (1999 & 2004), Tideway (2002), L'albero Notte (2004), Over (2009), selezionato per il TS Eliot Award 2009, e Pearl (2011), una traduzione di una poesia del 14 ° secolo, che ha vinto il Premio Stephen Spender della traduzione e fu un Poetry Book Society raccomandazione. Jane ha un particolare interesse per l'arte del suono e il suo lavoro audio con Elizabeth James ha vinto numerosi premi tra cui BBC 3 Poesia-per-Radio e un London Sound Art Award. Jane è un tutor su programmi di scrittura post-laurea presso l'Università di Oxford e l'Università di Lancaster.
www.janedraycott.org.uk
Caroline Garland è uno psicologo clinico e psicoanalista consulente, che ha fondato l'Unità per lo Studio del trauma e le sue conseguenze nel Dipartimento adulti della Tavistock Clinic. Ha lavorato per oltre quindici anni, con un certo numero di colleghi specializzati nella comprensione teorica e il trattamento psicoterapeutico di trauma.
 

Napoli: presentazione di “Da questa parte, qualcosa” di Gennaro Maria Guaccio


Martedì 21 maggio, alle ore 18.00, presso la Libreria Loffredo in via Kerbaker,19/21 (Napoli) si presenterà il romanzo


in collaborazione con il Centro Studi Michele Prisco: martedì 21 maggio, alle ore 18.00, presso la Libreria Loffredo in via Kerbaker, 19/21 (Napoli)  si presenterà il romanzo “Da questa parte, qualcosa” di Gennaro Maria Guaccio (Aletti Editore). All’incontro con l’Autore interverranno Raffaele Messina, Annella Prisco Saggiomo e Maurizio Sibilio.
 Letture di Mariarosaria Riccio

"Eros, professore di scienze in un Liceo, torna a casa dopo un periodo sabatico, durante il quale ha  cercato di recuperare il senso della vita, smarrito dinanzi a una serie di avversità. È stata la presa di coscienza del male del mondo che gli ha procurato inquietudine e disagio sociale, dalla incomprensione e successiva separazione dalla moglie Chiara, ai rapporti difficili in una scuola caotica e governata con dispotismo e malaffare, alla madre colpita da Alzheimer, alla collega carina e problematica con la quale non è riuscito a legare, alla considerazione che tutto il mondo, quello fisico quanto quello psicologico, possa essere minacciato da una sorta di virus killer. L’amicizia con un docente di storia dell’università, la partecipazione a un convegno e la vita in una piccola baia solitaria come Robinson Crusoe, lo riporteranno a casa dove lo attende inaspettatamente Olga, la badante di sua madre. Con lei ritroverà il senso della vita in una prospettiva che si annuncia duratura".


domenica 12 maggio 2013

NAPOLI: le poesie di Salvatore Violante




  • Presentazione del libro di poesia di Salvatore Violante, "La meccanica delle pietre nere", prefazione di Marcello Carlino, nota di lettura di Enzo Rega, CFR Edizioni, Sondrio 2013

    Venerdì 17 maggio 2013, ore 17:00, Ceicc - Comune di Napoli, via Partenope 36 - c/o Palazzo dei Congressi Federico II - Napoli

    INTERVERRANNO CON L'AUTORE:

    Enzo Rega (poeta, critico letterario)
    Marcello Carlino (Università "La Sapienza" - Roma)
    Gianmario Lucini (poeta, editore)

    Letture di Annie Pempinello


    "La meccanica delle pietre nere":
    La meccanica delle pietre nere racchiude e rimanda, pertanto, violenti chiaroscuri. Possono essere magiche le pietre, nere di vulcanismi fecondi, fecondamente identitari; sono nere, nondimeno, per venefici chimismi infernali prodotti dal più fetido e laido dei Cociti e pompati da diabolici congegni in meccanica funzione perpetua. E allora la natura torna matrigna, fatta matrigna dall’uomo, spesso eroe di un infinito romanzo criminale; e allora hanno l’accompagnamento di ferrei tramestii e di sordi rimbombi e sono toccate da luci sinistre le cavità notturne della terra, riempite di deiezioni che traboccano, intasate dal malaffare che imperversa; e allora il mito mostra l’altra sua faccia, quella venuta da una storia terrifica e risoltasi in un Vesuvio sterminatore, che vindice punisce; e allora il paesaggio una volta felice si scopre disumana, deturpata congerie di pietre disposte in disordine, senza bellezza; e allora il dialetto si rende aspra lingua di sferza; e allora la dizione che recupera cadenze e ritmi popolari si gonfia e si rizza in una denuncia sarcastica e sprezzante, resa concitata dalla rima, e il tono sale fino al fortissimo. Il fortissimo di una poesia civile, di polemica e di denuncia.

    Il cosmo e il caos, per lettura in contraddizione dell’umano consorzio in terra di Vesuvio e non solo; il caos di una panorama dal vero, il cosmo di una regola ritrovata in utopia: ponte, mediana di un siffatto vertiginoso chiaroscuro resta la poesia, il personaggio-poesia. Perché qui alla poesia è conferito metaletterariamente un compito di intervento mirato e responsabile, sociale e politico, che essa può svolgere con grande efficacia, con energia nuova (in ragione di questa attribuzione è difesa da quanti sono imputati di adesione ossequente all’au-toreferenzialità del linguaggio e la trattano con scapata leggerezza); e perché le si domanda comunque di non far mancare quel sogno di una cosa, che da sempre la sua alterità ha sognato e a cui rimane agganciato un futuro dal volto umano (e dunque gli apocalittici della scrittura sono a loro volta esecrati); e perché soprattutto la poesia è un personaggio dal vivo nella finzione dei versi della Meccanica delle pietre nere. È un tu con un nome, è un doppio al quale, in un dialogo che ora è esplicito ora è sottotraccia, si chiede di leggere il mondo e di parlarlo nel suo essere, come è in realtà, polluito e defedato e nel suo virtuoso poter essere. Comunque in diretta. Da portavoce affidabile. [Marcello Carlino].


venerdì 10 maggio 2013

Palma Campania (NA): il romanzo di Alessandro Ferrante


Presentazione del romanzo
Pennellate di sangue
di Alessandro Ferrante

Interverranno:
prof. Pasquale Gerardo Santella
l'editore Arduino Sacco 
l'autore

SALA TEATRO COMUNALE
via Municipio
Palma Campania (Napoli9
Venerdì 10 maggio ore 19:00

mercoledì 8 maggio 2013

DOMICELLA (AV): "Festa delle Rose" - IV Lettura di poesia "La rosa e altro"


FESTA DELLE ROSE 2013
XV Edizione

IV LETTURA DI POESIA
La rosa e altro

con
Mario Apuzzo, Michela Buonagura,
Anna Ciufo, Monia Gaita,
Federica Giordano, Antonietta Gnerre,
Maria Teresa Peluso, Alfonso Severino,
Raffaele Urraro, Giuseppe Vetromile
Salvatore Violante

a cura di
Enzo Rega



Domicella (Avellino) -  Abitare La natura - via Boschetto 3 - domenica 12 maggio ore 17,30





martedì 7 maggio 2013

TORINO: TurinLiveFestival 2013




TurinLiveFestival**Danza Musica Poesia Musical Pittura Teatro**
Parte la Sezione PITTURA del TurinLiveFestival 2013 con il Patrocinio della Circoscrizione 5 – Città di Torino
dal 9 al 24 maggio 2013
Inaugurazione giovedì 9 Maggio 2013 alle ore 18,00
Sala espositiva del Centro Civico
Via Stradella 192 – Torino
Apertura dal Lunedì al Venerdi dalle ore 9 alle ore 13,30
Su appuntamento allo 011/4435588 o al 340.9829067 dalle 14,30 alle 17,00

Gli Artisti iscritti alla V edizione 2013 del TurinLiveFestival sono:

Bruno Fusca
Gilberto Piccinini
Giusy Colosimo
Abi Geil
Aldo Sada
Rossana Rigoldi
Lodovica Paschetta
Antonella Guarneri
Corinne Tesio Cirulli
Giulia Lorito
Maria Di Nunno
Mirella D’Agostino
Teresa Camele
Fiorella Gelain
Salvatore Sardo
Margherita Fenoglio
Luciana Gallo
Gianluca Cunich
Anna Cervellera
Ana Basilia Valente
Patrizia Gentina

La mostra proseguirà fino al 24 maggio 2013.

domenica 5 maggio 2013

ROMA: presentazione dell'antologia poetica "Percezioni dell'invisibile"




Mercoledì 8 maggio, alle ore 18, sarà presentata a Roma, nel Complesso di Sant'Andrea al Quirinale, Teatro dei 

Dioscuri, l'Antologia poetica "Percezioni dell'Invisibile" curata da GIUSEPPE VETROMILE per le Edizioni L'Arca Felice.

Presentazione: PAOLA RUFO

Relatore: RAFFAELE URRARO.

Saranno presenti i poeti antologizzati: LUCIANNA ARGENTINO, PASQUALE BALESTRIERE, FLORIANA COPPOLA, 

GIOVANNA IORIO, KETTI MARTINO, CINZIA MARULLI RAMADORI, MARCO RIGHETTI